Stagno, Fossa, Rigosa

In bicicletta per le “stanze” del Museo Paese

La campagna nei dintorni di Roccabianca

La campagna nei dintorni di Roccabianca


Le varie emergenze culturali di Roccabianca trovano un proprio ideale “tratto d’unione” paesaggistico nel lungo percorso di piste ciclabili che attraversano praticamente l’intero territorio comunale, immerse nella natura.
La bicicletta si sta rivelando il mezzo di visita più in sintonia con il concetto di “Museo paese”, l’ideale esposizione a cielo aperto sviluppata intorno alla figura di Giovannino Guareschi e ai luoghi “primigeni” più significativi della sua ispirazione artistica. In questa ottica, le piste ciclabili diventano una sorta di corridoi preferenziali per passare in rassegna le “stanze” di questo museo aperto sulla storia e sul paesaggio.
Partendo da Ragazzola, ci si può inserire sulla “Bici Parma-Po”, il tracciato ciclabile voluto dalla Provincia sugli argini che costeggiano il “Grande fiume”, e che lambisce praticamente tutti i paesi rivieraschi del parmense. Da Ragazzola si passa, sempre pedalando sull’argine, a lato di Roccabianca e quindi di Stagno e Fossa, spaziando sopra l’estensione dei loro caratteristici panorami fluviali.
Stagno è forse la località del territorio di Roccabianca che presenta aspetti di vocazione naturalistica più intensi: paesino rivierasco padano per eccellenza, esso conserva tuttora il meglio degli scorci e delle tipiche ambientazioni fluviali, oggi godibili in modo particolare grazie alla percorribilità degli argini.
Giunti ai confini col comune di Sissa, è possibile optare per un itinerario sempre interno al territorio di Roccabianca, proseguendo sulla pista “Sentieri del Mondo piccolo”. Dopo aver passato il piccolo abitato di Rigosa, accostato alle lunghe e lente anse del fiume Taro, addentrandosi in un ambiente dai notevoli risvolti paesaggistici, il turista è accompagnato dal sentiero proprio nel paese di Giovannino Guareschi, Fontanelle.
Qui il riferimento alla bicicletta come elemento di elezione turistica del Museo Paese, dal maggio 2008 viene sugellato dalla sensibilità dello scultore Maurizio Zaccardi, con un’immagine in bronzo dello stesso Guareschi seduto in bici, posta di fronte al museo a lui dedicato nelle ex-scuole di Fontanelle, nel centenario dalla sua nascita.